Trucchi e Consigli sul Riso

Di : | 0 Commenti | On : novembre 8, 2013 | Categorie : Guide di Cucina, Trucchi e Consigli

Trucchi e Consigli sul Riso

Trucchi, segreti e consigli per utilizzare al meglio il riso e fare degli ottimi risotti!

Come scegliere il riso?

Se sceglierete sempre del riso di qualità, eviterete spiacevoli inconvenienti nella cottura delle vostre pietanze!


Di quanto tempo necessita il riso per cuocere?

I tempi di cottura variano e sono sempre indicativi. Il riso comunque non va cotto ne troppo poco, perché rimane duro e appesantisce la digestione e ne troppo a lungo perché diventa poco gradevole e si riduce il suo valore nutritivo.

Quanto riso occorre per un piatto singolo a persona?

La porzione corretta per un adulto normale dovrebbe essere un pugno a persona (circa 70 grammi) nel caso in cui viene usato come contorno, 50 grammi a persona invece per le minestre in brodo; 70 grammi per i risotti.

Come tostare il riso per il risotto?

Non bisogna mai sottovalutare la tostatura del riso se si vuole ottenere un buon risotto! Intorno ai chicchi di riso soffritti in olio oppure burro si forma uno strato protettivo che non li fa sfaldare durante la cottura. Ci si accorge che il riso è ben tostato, quando mescolandolo con un cucchiaio di legno lo si sente quasi scoppiettare.

Risotto perfetto, quando?

C’è chi è dell’opinione che sia meglio evitare di mescolarlo continuamente, per evitare che le cuticole non si rompano anticipatamente, provocando il rilascio dell’amido durante la cottura e di conseguenza l’attaccarsi del riso al fondo della pentola. Il risotto andrebbe perciò mescolato solo alla fine della sua cottura e con vigore, ma quando il fuoco è ormai spento, nel momento della mantecatura.

In questo caso però il brodo non va inserito gradatamente, ma dall’inizio della cottura del riso, esso viene abbondantemente ricoperto con il  liquido.

Per bollire il riso.

Per il riso bollito che mantiene belli integri i chicchi, bisogna aggiungere all’acqua per la cottura il succo di 1 fetta di limone,  quest’ultima aiuterà a fissare la coagulazione delle proteine.

Ma il riso va lavato?

Il riso bianco non va mai lavato, altrimenti insieme all’acqua perderebbe  le sostanze nutritive e quella patina protettiva che mantiene integri i chicchi. Il riso integrale, invece, va lavato prima della cottura, va inserito alcune ore in acqua fredda.

Riso avanzato.

Recuperate sempre il riso avanzato, con esso si possono ottenere tortini, crocchette, frittate di riso, arancini o può essere utilizzato per i ripieni di pasta e di verdura.

Il risotto perfetto.

Per preparare un ottimo risotto, fate un soffritto nella pentola a pressione, aggiungete la quantità di riso giusta, il condimento che si vuole, una spruzzata di vino bianco o anche nero e la quantità giusta di brodo. Le dosi consigliate sono: 400 grammi di riso e 1l di brodo. Dal fischio della pentola a pressione, abbassate la fiamma al minimo e aspettate 7 minuti.

Pubblicare un Commento