Basilico

Di : | 0 Commenti | On : ottobre 7, 2013 | Categorie : Curiosità Culinarie, Erbe Aromatiche

basilico

Il Basilico (dal greco Basilicòs) è un erba originaria dell’India, coltivata fin dal 2000 a.C. in tutta l’Asia. Intorno a questa pianta si sono susseguite nel tempo tantissime leggende, una delle quali, molto famosa, che racconta che l’imperatrice Elena, la madre di Costantino, la trovò vicino al luogo della crocifissione di Gesù e da costei fu diffusa in tutto il resto del mondo.


In fitoterapia la pianta del Basilico è famosa per gli effetti benefici sul sistema nervoso, come agitazione e insonnia; lenitivo in caso di dolori del tipo gastro-intestinali; allevia crampi allo stomaco e migliora il funzionamento dell’intestino, e che dia giovamento in caso di raffreddori, tosse e catarro.

Ma Grazie al suo aroma così speciale, il Basilico si può utilizzare praticamente in qualsiasi ricetta di cucina. Ottimo soprattutto per :

  • salse;
  • sughi;
  • con verdure;
  • pesce;
  • carni;
  • formaggi;
  • come infuso, nelle tisane e nei decotti;
  • con la frutta e in alcuni dessert particolari;
  • per le conserve sott’olio;
  • per delle confetture particolari;
  • sulla pizza e sulle focacce;
  • nelle frittate;
  • con le uova.

Del basilico si utilizzano sia le foglie che i fiori, preferibilmente quando sono freschi, in modo da sfruttare al meglio il suo aroma intenso che invece cambia e scompare se viene essiccato.

Si tratta di una pianta annuale e il momento migliore per la raccolta è il mese di luglio, quindi durante la sua fioritura oppure subito dopo. Per tutelare la salute della pianta del basilico è meglio evitare di consumare le foglie prima che la pianta abbia raggiunto almeno 15 cm. di altezza.

Pubblicare un Commento